Come caricare un joystick?

10 novembre 2019 Off Di admin

 

Una delle domande più frequenti che ci facciamo prima di acquistare un gamepad è proprio: come possiamo poi ricaricarlo? Questo dettaglio è molto importante, in quanto ci permette di stabilire se il gamepad sarà poi funzionale, e può apportarci un ingente risparmio economico nel tempo.

In base al tipo di joystick che compriamo dovremo provvedere a ricaricarlo o meno. Ovviamente i gamepad dotati di un cavo di alimentazione non hanno bisogno di essere caricati, in quanto sono perennemente collegati a una fonte di energia. Il discorso cambia invece se abbiamo un apparecchio detto wireless, ossia che non prevede l’uso di cavi e viene collegato alla console tramite appunto la rete wifi.

I joystick wireless sono alimentati grazie a delle batterie. Molto spesso queste stesse batterie sono al litio, e quindi si possono pure ricaricare. Sono i modelli più facili da usare, e che prevedono anche un utilizzo più facilitato. In questo caso quando le batterie sono quasi scariche dovremo provvedere a collegare il controller alla console tramite un apposito cavo. In questo modo le batterie possono caricarsi di nuovo, e dopo qualche tempo possiamo scollegare di nuovo il joystick. Se non vogliamo sentirci limitati nei movimenti dalla presenza del cavo possiamo ricaricare il dispositivo quando abbiamo terminato di giocare: così facendo avremo il joystick pronto per la prossima partita. Possiamo anche metterlo sotto carica poco prima di metterci in postazione, così sfrutteremo la piena carica e potremo giocare anche per ore senza doverlo riconnettere troppo presto alla console. È ovvio che dopo moltissime ricariche le batterie possono perdere un po’ della loro durata. Questo processo avviene in maniera progressiva ovviamente, ma è inevitabile. Se non utilizziamo il joystick per molto tempo quando andremo a rimetterlo in funzione sarà meglio caricarlo preventivamente.

Vengono venduti anche degli apparecchi che invece prevedono l’uso di batterie usa e getta. Non avremo quindi dei cavi, in quanto non possiamo ricaricare il gamepad. Di solito sconsigliamo questo tipo di joystick, in quanto a lungo andare possono rappresentare una spesa in fatto di batterie non indifferente (soprattutto se usiamo spesso il controller).

Per saperne di più si può approfondire la conoscenza dei joystick sul sito internet a loro dedicato.